Azioni riscattabili: il valore di riscatto si contesta mediante la procedura prevista nel recesso

06/11/2018

Azioni riscattabili: il valore di riscatto si contesta mediante la procedura prevista nel recesso
A cura di Matteo Tambalo Il Tribunale di Milano ha precisato che il socio che intenda contestare il valore di riscatto delle azioni ha a disposizione solo la procedura dell'art. 2437-ter comma 6 c.c. ("in caso di contestazione il valore di liquidazione è determinato entro 90 giorni dall'esercizio del diritto di recesso tramite relazione giurata di un esperto nominato dal tribunale"), non potendo invece adire direttamente il giudice in sede di ordinario processo di cognizione poichè si è ritenuto che le predette previsioni siano compatibili con la tutela del socio riscattato e che prevalgano gli interessi di celerità e certezza della valutazione.
Condividi su: linkedin share facebook share twitter share
Sigla.com - Internet Partner