Trust e Riservatezza

All'interno della sezione potrete analizzare i casi seguiti dal dipartimento Trust e Riservatezza
tutti | 2014
17/11/2014

Patti parasociali e società fiduciaria

E’ stato chiesto al Dipartimento Trust e Riservatezza di elaborare un piano di incentivazione manageriale di una s.r.l. tutelando altresì il socio di maggioranza dall’incognita di futuri contrasti.
Sul punto, il Dipartimento Trust e Riservatezza ha evidenziato la possibilità, attraverso lo strumento dell'intestazione fiduciaria, di cedere quote di minoranza ai manager sottoscrivendo altresì tra i manager stessi ed il socio di maggioranza un patto parasociale di blocco e di voto.
Oltre a perseguire obiettivi di riservatezza che sono propri dell’intestazione fiduciaria, gli effetti sarebbero altresì quelli di stabilizzare gli assetti proprietari con l'accorgimento di congelare/vincolare i voti dei parasoci alle delibere del sindacato in linea con i desiderata del cliente.
Nel quadro così delineato, dottrina e giurisprudenza parlano di patti parasociali con efficacia reale.
Di fronte alle perplessità del cliente e dei suoi professionisti si evidenziava come
  • i patti parasociali trovano il proprio fondamento nel principio dell’autonomia privata
  • il criterio scelto dalle parti è indifferente rispetto ai motivi per i quali i soci concludono un accordo di voto (si potrebbe prevedersi il riferimento alla partecipazione agli utili o ad altre modalità)
  • i soci che si accordano attraverso la stipula di un sindacato di voto intendono perseguire, unendo le proprie forze, una "politique commune".
cosicché la soluzione intestazione fiduciaria incrociata con un patto parasociale di voto è naturale.
Peraltro la recente giurisprudenza di merito innovando rispetto alla dottrina e giurisprudenza più risalente nel tempo e in linea con gli obiettivi sanciti nelle linee guida della riforma del diritto societario ha riconosciuto tutela reale alle determinazioni raggiunte in sede parasociale come si evince dalle sentenze qui allegate:
E` legittimo il ricorso ai provvedimenti d’urgenza di cui all’art. 700 c.p.c. per ottenere - in adempimento a un patto parasociale - l’ordine del giudice diretto ad alcuni soci aderenti al patto di votare nell’assemblea della società in conformità agli obblighi assunti (vedasi Tribunale di Milano 20/01/2009 in Società 2009, 1129);
E` valido il patto parasociale comportante l’obbligo di votare in assemblea conformemente alle decisioni prese a maggioranza (per teste) dei partecipanti all’accordo prima della delibera assembleare (vedasi Tribunale di Genova 08/07/2004 in Società 2004, 1265);
Va sospesa l’efficacia (e non deve essere iscritta a libro soci) della cessione di quote di s.r.l. posta in essere in violazione di una clausola di prelazione statutaria e di un sindacato di blocco stipulato da alcuni soci (vedasi Tribunale di Genova 08/07/2004 in Società 2004, 1265);
Va accolta la domanda cautelare che ordini al socio (e alla società fiduciaria che detenga le relative partecipazioni), inadempiente agli obblighi scaturenti da un sindacato di voto e di blocco e che abbia posto in essere una cessione in violazione di una clausola di prelazione statutaria, di esprimere il voto in assemblea in conformità alle delibere adottate a maggioranza dagli aderenti al patto di sindacato (vedasi Tribunale di Genova 08/07/2004 in Società 2004, 1265).
Ebbene, la persuasività di questi precedenti hanno convinto il cliente e i suoi professionisti della bontà della soluzione prospettata dal Dipartimento Trust e Riservatezza con utilizzo dei servizio della fiduciaria di Studio.
24/10/2014

Societa’ a responsabilita’ limitata semplificata e societa’ fiduciaria

Nell’ambito di un’operazione di start up, è stato chiesto al Dipartimento Trust e Riservatezza di costituire una newco utilizzando i servizi fiduciari della fiduciaria di studio.
In particolare è stato chiesto di costituire una società a responsabilità limitata semplificata così come recepita nel codice civile all’articolo 2463 bis a seguito della novella di cui al D.L. 76/2013.
Sul punto il Dipartimento Trust e Riservatezza ha evidenziato come i soci delle srls devono necessariamente essere delle persone fisiche in luogo dei soci di una società di capitali quale è una srl dove i soci possono essere sia persone fisiche che persone giuridiche quali sono le società fiduciarie ponendo quindi un limite sostanziale alla costituzione di dette srls e creando un nuovo tipo di società: le società di persone a responsabilità limitata.
Nel quadro così delineato, tuttavia il Dipartimento Trust e Riservatezza si è dichiarato possibilista rilevando che essendo le intestazioni fiduciarie sottoscritte da persone fisiche ed essendo in dottrina e giurisprudenza discussa se l'intestazione in capo al fiduciario comporti il trasferimento effettivo della partecipazione sociale da un soggetto (il fiduciante) ad un altro (l'interposto) o quest'ultimo consegua la sola legittimazione all'esercizio dei diritti inerenti la partecipazione, con la conseguenza di procedere secondo i desiderata dei clienti se il notaio avesse confermato la possibilità di costituire una srl semplificata con socio una società fiduciaria.
Il Dipartimento Trust e Riservatezza nell’argomentare questa risposta chiedeva altresì ai clienti se la scelta di una srls fosse motivata essenzialmente dall’ipotesi di godimento delle agevolazioni fiscali e notarili in fase di costituzione (quali ad esempio il capitale sociale inferiore ai € 10.000,00=) agevolazioni che si sarebbero godute anche  con una normale srl visto che il novellato articolo  2463 c.c. consente di accedere al regime della responsabilità ridotta dei soci, nell’ambito delle s.r.l. ordinarie con un capitale inferiore ad € 10.000,00= pur avendo come socio la società fiduciaria.
Alla luce di quanto sopra ed essendo le esigenze di riservatezza più importanti rispetto a eventuali esigenze di agevolazioni fiscali o notarili, la risposta del cliente è stata ovvia ovvero affermativa cosicché si è costituita una newco con capitale sociale di € 5.000,00= e con socio unico la società fiduciaria.
Condividi su: linkedin share facebook share twitter share
Sigla.com - Internet Partner