Valido il contratto anche se l’immobile presenta difformità edilizie

04/04/2019

Valido il contratto anche se l’immobile presenta difformità edilizie
A cura di Paolo Cagliari  Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione, con Sentenza n. 8230 del 22/03/2019, hanno stabilito che, in quanto esista un titolo abilitativo e di quest'ultimo siano menzionati nell'atto gli estremi, è valido il contratto avente ad oggetto un immobile affetto da difformità edilizie (ossia realizzato con variazioni rispetto a quanto previsto nel tirolo). La legge, infatti, commina la nullità del contratto solo se manca il titolo o se questo, pur esistendo, non è mensionato nell'atto. Alla mancata indicazione del titolo va, perlatro, equiparata la dichiarazione mendace o non veritiera circa la sua esistenza.
Condividi su: linkedin share facebook share twitter share
Sigla.com - Internet Partner