La garanzia fideiussoria può essere escussa solo se il preliminare è ancora vigente

30/08/2019

La garanzia fideiussoria può essere escussa solo se il preliminare è ancora vigente
A cura di Paolo Cagliari. Interpretando la disciplina dettata dal d.lgs. 122/2005 in materia di tutele per gli acquirenti di immobili da costruire e contrapponendosi a un precedente arresto del 2018 intervenuto in una fattispecie analoga, la Corte di cassazione, con la sentenza n. 21792 del 29 agosto 2019, ha affermato il principio per cui l’escussione della garanzia fideiussoria in caso di crisi del costruttore è possibile solo se il contratto preliminare è ancora in essere e non è stato risolto per inadempimento, ovvero non è divenuto inefficace a seguito del recesso esercitato dal promissario acquirente.
Condividi su: linkedin share facebook share twitter share
Sigla.com - Internet Partner