News

tutti | 2020 | 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013
24/01/2020

Piccole difformità edilizie: condono alla Veneta

A cura di Amedeo Cesaro Il Consiglio Regionale Veneto ha approvato la L. 50/19 che prevede la sanatoria di piccoli vizi per le case costruite ante 1977. La norma riguarda il 65-70% degli edifici e consente, con il pagamento di una sanzione, di regolarizzare le piccole difformità edilizie ossia quelle che determinano un aumento fino ad 1/5 del volume/superfice, un diverso utilizzo dei vani o modifiche non sostanziali della localizzazione sull’area di pertinenza che non rilevano in termini di superfici/volume e che non siano modificative dell’aspetto complessivo. Approvata anche la sanatoria sulla trasformazione di sottotetti – utilizzabili solo come ripostigli/depositi – in vani abitabili.
23/01/2020

Circolare Tematica - Memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi - Novità dall'1.1.2020

A cura di Amedeo Cesaro A decorrere dall’1.1.2020, la generalità dei soggetti passivi IVA che effettuano operazioni per le quali è previsto l’esonero dalla fatturazione è tenuta alla memorizzazione elettronica e alla trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri ai sensi dell’art. 2 co. 1 del DLgs. 127/2015. Specifiche ipotesi di esonero sono previste per effetto del DM 10.5.2019.
Consulta la circolare
21/01/2020

L’ampliamento del catalogo dei reati presupposto

A cura di Fabio Librandi Il Decreto fiscale ha introdotto nel D. Lgs 231/2001 (responsabilità amministrativa da reato delle persone giuridiche) un nuovo art. 25-quinquiesdecies. Mentre la versione originaria del suddetto articolo prevedeva tra i reati presupposto la sola dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture o altri documenti per operazioni inesistenti (art. 2 D. Lgs 74/2000), la nuova versione prevede anche: -) dichiarazione fraudolenta mediante altri artifici (art. 3 D. Lgs 74/2000); -) emissione di fatture per operazioni inesistenti (art. 8 D. Lgs 74/2000); -) occultamento o distruzione di documenti contabili (art. 10 D. Lgs 74/2000); -) sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte (art. 11 D. Lgs 74/2000).
15/01/2020

Circolare Tematica - Legge di bilancio 2020 - Principali novità

A cura di Amedeo Cesaro Con la L. 27.12.2019 n. 160 è stata emanata la “legge di bilancio 2020” in vigore dall’1.1.2020. Nella circolare di studio si riepilogano le principali novità in materia fiscale e agevolativa nonchè in materia di lavoro e previdenza.
Consulta la circolare
14/01/2020

Privilegio dei professionisti e dei prestatori d’opera e IVA di rivalsa

A cura di Viviana Rotella La Corte Costituzionale con sent.n.1/3.1.2020 ha stabilito che: a) i «professionisti» e «ogni altro prestatore d'opera», intellettuale o no, di cui all’art. 2751bis, n.2), c.c. beneficiano tutti della estensione del privilegio mobiliare al credito per rivalsa IVA, operata dall’art.1, co. 474, L. n. 205/2017; b) è infondata la denunciata disparità di trattamento rispetto alle altre categorie di cui all’art. 2751bis c.c., la cui rivalsa dell'IVA è assistita da privilegio generale ex artt. 2758, co. 2, e 2772, co.2, c.c.
09/01/2020

Circolare Tematica - c.d. “decreto fiscale collegato alla legge di bilancio 2020” - Principali novità

A cura di Amedeo Cesaro Il DL 26.10.2019 n. 124 (c.d. “decreto fiscale collegato alla legge di bilancio 2020” è stato convertito nella L. 19.12.2019 n. 157 (pubblicata sulla G.U. 24.12.2019 n. 301), prevedendo numerose novità rispetto al testo originario. Il DL 124/2019 è entrato in vigore il 27.10.2019, mentre la L.157/2019 è entrata in vigore il 25.12.2019. Tuttavia, per numerose disposizioni sono previste specifiche decorrenze. Nella circolare si analizzano le principali novità contenute nel DL 124/2019 convertito.
Consulta la circolare
27/12/2019

Circolare Tematica - Numero di identificazione IVA nelle cessioni intracomunitarie – Cessioni a catena – Regime di call-off stock – Novità dall’1.1.2020

A cura di Amedeo Cesaro La direttiva 2018/1910/UE ha modificato la direttiva 2006/112/CE in tema di IVA prevedendo una nuova disciplina per quanto concerne la rilevanza del numero di identificazione IVA nelle cessioni intracomunitarie, nonché per le operazioni di cessioni a catena e call-off stock. In aggiunta alle disposizioni primarie inserite nella direttiva 2006/112/CE sono poi stati emanati il Regolamento UE 4.12.2018 n. 1912, contenente disposizioni volte alla modifica del Regolamento UE 15.3.2011 n. 282 in tema di tenuta del registro delle movimentazioni di beni in regime di call-off stock, ed il Regolamento UE 4.12.2018 n. 1909, che modifica il Regolamento UE 7.10.2010 n. 904 per quanto riguarda lo scambio di informazioni ai fini del monitoraggio della corretta applicazione del regime del call-off stock. La nuova disciplina, prevista dalla direttiva 2018/1910/UE e dai citati Regolamenti, diviene efficace a decorrere dall’1.1.2020. Tuttavia, attualmente, le citate disposizioni non risultano ancora recepite a livello nazionale.
Consulta la circolare
27/12/2019

Circolare Monotematica - Le nuove misure a tutela della proprietà industriale delle PMI

A cura di Amedeo Cesaro Il Decreto MISE del 18.10.2019 ha rifinanziato tre misure relative alla concessione di contributi a fondo perduto alle MPMI, in ambito di proprietà industriale, in grado di garantire contributi minimidell’80% a fondo perduto.
Nel dettaglio, sono state emesse le seguenti misure: i) Bando Brevetti+ per la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei brevetti sul mercato nazionale ed internazionale (Allegato A); Bando Disegni+4 per progetti di valorizzazione di disegni/
modelli registrati (Allegato B); Bando Marchi+3 per la registrazione e tutela di Marchi a livello UE e Mondo (Allegato C).Si precisa che, ognuna delle misure sopracitate ha caratteristiche, tempi e modalità di presentazione diverse, sinteticamente descritte nelle schede allegate alla circolare.
Consulta la circolare
18/12/2019

Circolare Tematica - Prova delle cessioni intracomunitarie – Novità dall’1.1.2020

A cura di Amedeo Cesaro La direttiva 2018/1910/UE ha modificato la direttiva 2006/112/CE in materia di IVA, prevedendo una nuova disciplina per le cessioni intracomunitarie. In ragione di ciò, il Regolamento UE 4.12.2018 n. 1912, modificando il Regolamento UE 15.3.2011 n. 282, ha introdotto specifiche presunzioni relative all’effettuazione delle anzidette cessioni intra-comunitarie. La nuova disciplina, prevista dalla direttiva 2018/1910/UE e dal Regolamento UE 282/2011, diviene efficace a decorrere dall’1.1.2020.
Consulta la circolare
13/12/2019

Circolare Tematica - Precompilazione delle dichiarazioni dei redditi – Invio all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi alle spese sanitarie – Estensione dei soggetti obbligati

A cura di Amedeo Cesaro Al fine di acquisire i dati necessari alla precompilazione delle dichiarazioni dei redditi (modelli 730 e UNICO PF), l’art. 3 del DLgs. 21.11.2014 n. 175 ha previsto l’obbligo di comunicare in via telematica all’AdE i dati relativi alle spese sanitarie: i) sostenute dalle persone fisiche presso determinati soggetti; ii) mediante il Sistema tessera sanitaria, gestito dal MEF - Ragioneria Generale dello Stato. In attuazione di tale disposizione, con il DM 22.11.2019, pubblicato sulla G.U. 4.12.2019 n. 284, sono stati individuati nuovi esercenti professioni sanitarie obbligati all’invio al Sistema tessera sanitaria dei dati delle spese sanitarie da utilizzare per la precompilazione della dichiarazione dei redditi delle persone fisiche (modello 730 e modello REDDITI PF).
Consulta la circolare

HIGHLIGHTS

Condividi su: linkedin share facebook share twitter share
Sigla.com - Internet Partner