News

tutti | 2020 | 2019 | 2018 | 2017 | 2016 | 2015 | 2014 | 2013
30/09/2020

CORONAVIRUS - Normativa vigente al 30 settembre 2020 e cessata

I provvedimenti emessi in questo delicato momento del Paese sono innumerevoli ed in via di evoluzione quotidiana, per una maggiore facilità di consultazione e coordinamento abbiamo pensato di riassumerli in questa sezione, suddividendoli per ciascun Organo emanante.
Leggi la normativa
10/09/2020

Circolare Tematica - Credito d'imposta per investimenti pubblicitari, le edicole e le librerie

Nella circolare si riepilogano gli aspetti principali dei seguenti crediti d’imposta, le cui domande devono essere presentate entro il 30.9.2020: i) credito d’imposta per investimenti pubblicitari, effettuati o da effettuare nel 2020; ii) credito d’imposta per le edicole, riferito alle spese sostenute nel 2019; iii) credito d’imposta per le librerie, riferito alle spese sostenute nel 2019. In particolare, vengono analizzati i soggetti che possono beneficiare del credito d’imposta; le modalità di determinazione del credito d’imposta; le modalità e i termini di presentazione delle domande nonchè le modalità di utilizzo del credito d’imposta spettante.
Consulta la circolare
09/09/2020

Gli estratti di ruolo senza la prova della notifica sono idonei a provare il debito tributario

A cura di Alessandro Dalla Sega Con l’ordinanza n. 18531 del 7.9.2020 la Corte di Cassazione ha stabilito che gli estratti di ruolo, anche in assenza di notifica delle cartelle di pagamento, sono idonei a fornire la prova dello stato di insolvenza del debitore ai fini della dichiarazione di fallimento. Con tali conclusioni la Cassazione ritorna sul delicato tema della validità probatoria degli estratti di ruolo ritenendo che siano di per se idonei a fornire la prova dei debiti tributari anche ai fini dell’insinuazione al passivo fallimentare.
08/09/2020

Circolare Tematica - Emergenza epidemiologica da Coronavirus - DL 14.8.2020 n. 104 c.d. decreto “Agosto”

A cura di Amedeo Cesaro Con il DL 14.8.2020 n. 104 (c.d. “decreto Agosto”), pubblicato sulla G.U. 14.8.2020 n. 203, sono state emanate ulteriori misure urgenti per imprese, lavoratori e famiglie a causa dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus (COVID-19). Il Decreto è entrato in vigore il 15.8.2020, giorno successivo alla sua pubblicazione; tuttavia, per numerose disposizioni sono previste specifiche decorrenze. Nella circolare si analizzano le principali novità contenute nel DL 104/2020; si ricorda che il Decreto è in corso di conversione in legge e le relative disposizioni sono quindi suscettibili di modifiche ed integrazioni.
Consulta la circolare
07/09/2020

Sull’ammissibilità dei motivi aggiunti in appello nel processo tributario

A cura di Marco Bevilacqua La Cassazione, con la recente pronuncia n. 17373/2020, è intervenuta in tema di motivi aggiunti, a seguito del deposito di documenti non conosciuti ad opera delle altre parti, nel grado di appello del processo tributario. La Corte osserva che nel caso specifico solo dopo l’udienza di discussione della causa in primo grado il concessionario della riscossione ha prodotto in giudizio l’avviso di ricevimento della notifica della cartella impugnata, facendo quindi sorgere il presupposto per la proposizione, da parte del contribuente, di motivi aggiunti, che sono stati quindi validamente prodotti nel primo atto difensivo utile, ossia quello di appello.
30/07/2020

Circolare Tematica - Emergenza epidemiologica da Coronavirus - DL 19.5.2020 n. 34 (c.d. decreto “Rilancio”) - Principali novità apportate in sede di conversione nella L. 17.7.2020 n. 77

A cura di Amedeo Cesaro Con il DL 19.5.2020 n. 34 (c.d. decreto “Rilancio”), pubblicato sulla G.U. 19.5.2020 n. 128 ed entrato in vigore il giorno stesso, sono state emanate ulteriori misure urgenti per imprese, lavoratori e famiglie a causa dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus. Il DL 19.5.2020 n. 34 è stato convertito nella L. 17.7.2020 n. 77, entrata in vigore il 19.7.2020, prevedendo numerose novità rispetto al testo originario. Nella Circolare dello Studio allegata si analizzano le principali novità apportate in sede di conversione in legge del decreto “Rilancio”.
Consulta la circolare
27/07/2020

Sì al regime del realizzo controllato anche in presenza di azioni proprie (risp. interpello n. 135/2020)

A cura di Matteo TambaloL’Agenzia delle Entrate ha precisato che per il conferimento di partecipazioni a "realizzo controllato" (art. 177 co. 2 TUIR), il possesso di azioni proprie da parte della società scambiata non rileva ai fini della verifica dell'acquisto del controllo di diritto da parte della società conferitaria. Viene anche osservato che i voti sospesi riferibili alle azioni proprie nelle s.p.a. che non ricorrono al mercato del capitale di rischio - quale quella di specie - sono da conteggiarsi (Cass. 23950/2018) nel quorum deliberativo (e non vanno scomputati dal denominatore del rapporto del calcolo del "controllo di diritto").
Consulta la risposta all'interpello n. 135/2020 dell'Agenzia delle Entrate
22/07/2020

Non è donazione la cointestazione del conto corrente in adempimento della sentenza di divorzio

A cura di Matteo TambaloL'Agenzia delle Entrate, nella risposta interpello n. 205/2020, ha precisato che la cointestazione, a favore dell'ex coniuge, di conti correnti intestati all'altro coniuge, in cui confluiscono denaro e ulteriori attività da utilizzare nell'esclusivo interesse dei figli minori, in adempimento degli obblighi stabiliti nella sentenza di divorzio a carico del coniuge, non rappresenta una donazione indiretta in favore dell'ex coniuge (o dei figli), in quanto priva dell'indispensabile requisito dello spirito di liberalità, presupposto impositivo dell'imposta di donazione.
Consulta la risposta all'interpello n. 205/2020 dell'Agenzia delle Entrate
22/07/2020

Circolare Tematica - Crediti d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro e per la sanificazione – Disposizioni attuative e chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

A cura di Amedeo CesaroGli artt. 120 e 125 del DL 19.5.2020 n. 34 (c.d. “Rilancio”) hanno introdotto, rispettivamente: un credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro al fine di far rispettare le prescrizioni sanitarie e le misure di contenimento contro la diffusione del virus COVID-19 e un credito d’imposta per la sanificazione degli ambienti e degli strumenti utilizzati, nonché per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale e di altri dispositivi atti a garantire la salute dei lavoratori e degli utenti.
Con il provv. Agenzia delle Entrate 10.7.2020 n. 259854 sono stati definiti i criteri e le modalità di applicazione e fruizione dei suddetti crediti d’imposta e le modalità per la comunicazione dell’opzione per la cessione di tali crediti ai sensi dell’art. 122 del DL 34/2020.
Con la circ. Agenzia delle Entrate 10.7.2020 n. 20 sono stati forniti i primi chiarimenti in merito a tali agevolazioni.
Nella Circolare dello Studio allegata, troverete tutti i dettagli.
Consulta la circolare
16/07/2020

CORONAVIRUS - DL 19.5.2020 n. 34 DECRETO RILANCIO Conversione in legge

Conversione in legge del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, recante misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19.
Consulta il disegno di legge
Condividi su: linkedin share facebook share twitter share
Sigla.com - Internet Partner