ACB Valutazioni

27/05/2019

ACB Valutazioni è la società della quale siamo soci fondatori e promotori unitamente ad un team unico di professionisti ed esperti di valutazione con decenni di esperienza.
La capacità distintiva di ACB Valutazioni si fonda sull’esperienza multidisciplinare dei suoi professionisti nell’analizzare, comprendere e rappresentare i diversi modelli di business in relazione alle specificità dell’azienda e dello scopo della valutazione.
Il suo vantaggio competitivo non consiste solo nel rappresentare il valore più corretto per la specifica finalità, ma anche nel saper riconciliare fra loro le diverse configurazioni di valore.
 
L'OFFERTA
ACB Valutazioni offre esclusivamente valutazioni ad elevato valore aggiunto grazie
•    alla seniority ed alla varietà di competenze dei suoi professionisti (aziendalisti, esperti di finanza aziendale, esperti fiscali da un lato ed esperti di valutazione dall’altro)
•    all’adozione di principi di valutazione internazionali (IVS) e nazionali (PIV)
•    alla metodologia di valutazione adottata, incentrata sulla individuazione dei value drivers del modello di business della specifica azienda oggetto di valutazione ed alla capacità di rappresentarla attraverso strumenti di valutazione appropriati
•    ai test di ragionevolezza dei risultati raggiunti ed alla modalità di presentazione dei risultati.
 
IL TEAM
Il team è composto oltre che dai Professionisti del nostro Studio da altri studi di commercialisti distribuiti su tutto il territorio nazionale e da una struttura di analisi, di modellizzazione e di ricerca, diretta e coordinata dal Prof. Mauro Bini – Ordinario di Finanza Aziendale nell’Università Bocconi ed autore di importanti pubblicazioni in materia di valutazioni.
L’unione di competenze professionali ed accademiche consente di costruire specifici team personalizzabili sulle specifiche esigenze del Committente, in grado di coniugare contemporaneamente analisi che vanno dall’approfondita conoscenza della specifica realtà alle tecniche più sofisticate utilizzate in ambito internazionale.
 
I COMMITTENTI
Aziende che debbono assumere decisioni:
•    strategiche di investimento/ disinvestimento
•    di sistemazione del patrimonio familiare
•    di ristrutturazione aziendale e/o di ottimizzazione della struttura finanziaria
•    afferenti operazioni a rilevanza fiscale.
Managers ed organi di controllo, relativamente a:
•    fairness opinion
•    valutazioni della correttezza sostanziale e della convenienza economica di operazioni con parti correlate
•    valutazioni a fini di bilancio (Impairment Test, Purchase Price Allocation, ecc.).
Curatori fallimentari e/o advisors nell’ambito della ristrutturazione delle imprese:
•    valutazioni di aziende e rami di azienda in programmi di vendita forzata, accelerata o ordinata.
Banche, intermediari finanziari, società fiduciarie e family office relativamente a:
•    valutazioni di piani di ristrutturazione
•    valutazioni di strumenti finanziari partecipativi e di altri strumenti finanziari
•    valutazioni di partecipazioni in società non quotate
•    valutazione di portafogli NPL
•    valutazione di crediti deteriorati e di garanzie.
Compagnie di assicurazione relativamente a:
•    valutazioni portafogli azionari ed obbligazionari
•    valutazioni di bilancio.
Organi giurisdizionali in relazione a:
•    valutazioni di conferimento, di congruità di rapporti di concambio
•    valutazioni di aziende
•    revisioni di valutazioni
•    procedimenti giudiziali.
 
LE VALUTAZIONI
Tutte le valutazioni sono realizzate nel rispetto dei principi internazionali di valutazione (IVS 2017) e dei principi italiani di valutazione (PIV 2015) ed in particolare riguardano:
•    valutazioni piene
•    pareri valutativi
•    fairness opinion
 
L'INDIPENDENZA
La composizione del team, pur essendo sottoposto al rispetto delle norme deontologiche previste dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti, in conseguenza della loro iscrizione all’Ordine, ha adottato uno specifico regolamento al fine di garantire l’indipendenza, l’obiettività e la libertà da ogni tipo di condizionamento.
Su tali principi si collocano anche i contenuti economici delle offerte, in linea con le migliori best practices.

 
Partner di riferimento: Alberto Righini
Per maggiori informazioni visitate il sito di ACB Valutazioni  

SCARICA LA BROCHURE

PUBBLICAZIONI

Per ricevere direttamente la newsletter clicca il seguente LINK
ACB Valutazioni

Non c’è valutazione che non consideri i multipli dell’Ebitda. Spesso si fa riferimento a multipli medi di settore, sulla base del presupposto sbagliato che gli Ebitda siano tutti di eguale qualità. Così non è.L’Ebitda non è una misura riportata in bilancio e va calcolata. Come?

Leggi la newsletter #17
ACB Valutazioni

Idee di valore - Aprile 2024


Razionalizzare il portafoglio prodotti, tagliare le relazioni con clienti che non generano reddito adeguato, efficientare il capitale circolante, ridurre la diversificazione riorientandosi sul core business, realizzare scissioni e successive cessioni sono le soluzioni in grado di realizzare downsizing e derisking.

Leggi la newsletter #16
ACB Valutazioni

Idee di valore - Marzo 2024


Una breve analisi di sinergie e dis-sinergie nella prospettiva del venditore, dell’acquirente e nelle fusioni permette di comprendere i rischi di sopravalutazione e gli errori più frequenti di misurazione.

Leggi la newsletter #15
ACB Valutazioni

Idee di valore - Febbraio 2024


Far emergere il valore effettivo dell’azienda richiede un’analisi del mercato, delle risorse e delle competenze e del modello di business della specifica azienda e dei suoi concorrenti. Qualunque valutazione che si limiti ad una generica descrizione dell’azienda e del settore cui far seguire una valutazione fondata su multipli medi o sull’attualizzazione di flussi di cassa dati è solo un falso calcolo valutativo, spacciato per vera valutazione.

Leggi la newsletter #14
ACB Valutazioni

Idee di valore - Gennaio 2024


Le valutazioni a fini di recesso sono spesso oggetto di gravi errori, con conseguente trasferimento di ricchezza dalla società al socio recedente o viceversa. Per questa ragione è importante che le stesse  esprimano la corretta configurazione di valore, unità di valutazione e seguano un processo disciplinato atto a verificare la presenza o meno di addendi e di sottraendi che nello specifico caso debbono o non debbono essere considerati.

Leggi la newsletter #13
ACB Valutazioni

Idee di valore - Dicembre 2023


Il valore di mercato di una partecipazione di minoranza non qualificata in una società non quotata deve considerare il valore fondamentale della partecipazione ed uno sconto per la mancanza di liquidità. Poiché lo sconto per la mancanza di liquidità è funzione di quattro principali parametri della specifica azienda, non ha alcun senso fare riferimento a sconti medi. Ci possono essere casi in cui lo sconto per la mancanza
di liquidità è trascurabile, altri invece in cui assume dimensioni molto rilevanti

Leggi la newsletter #12
ACB Valutazioni

Idee di valore - Novembre 2023


Nei settori caratterizzati da elevata incertezza non è infrequente verificare che il prezzo riconosciuto per l’acquisto di un’azienda sia significativamente superiore al valore che alla stessa azienda sarebbe naturale attribuire sulla base di una valutazione stand alone. La ragione è dovuta alla presenza di opzioni di sviluppo,

Leggi la newsletter #11
ACB Valutazioni

Idee di valore - Ottobre 2023


Quanto vale il controllo di una società? Molti fanno riferimento a misure forfetarie: percentuali comprese fra il 20% ed il 30%, spesso senza chiarire a cosa applicano quelle percentuali (il valore delle azioni di minoranza? il valore del 100% dell’equity espresso per azione?) e quale siano i fondamenti di tale premio. Domina in questo campo la più totale confusione.
Proviamo allora a gettare chiarezza sul tema, grazie ad un approccio fondamentale.

Leggi la newsletter #10
ACB Valutazioni

Idee di valore - Settembre 2023


Il successo del passaggio generazionale è funzione di molti fattori: l’armonia fra i membri della famiglia, la conseguente efficacia del sistema di governance, la condivisione sia dell’orientamento a lungo termine nell’assunzione di scelte strategiche sia della diagnosi dei rischi potenziali in cui può incorrere il business.
In questa newsletter il focus è sulla governance e le conseguenze sul valore d’impresa.

Leggi la newsletter #9
ACB Valutazioni

Idee di valore - Agosto 2023


La successione generazionale nelle imprese familiari rappresenta una discontinuità, fonte di rischi specifici rilevanti. Il rischio maggiore riguarda normalmente il passaggio dall’imprenditore fondatore alla seconda generazione (i figli del fondatore).

Leggi la newsletter #8
ACB Valutazioni

Idee di valore - Giugno 2023

    
In molte occasioni un imprenditore può essere tentato di vendere la propria azienda. Le ragioni possono essere le più disparate.Si tratta di decisioni in gran parte strategiche, legate alla continuazione dell’azienda, alle sue possibilità di continuare a svilupparsi e competere, ma in parte legate anche ai valori in gioco (il valore del tenere l’azienda ed il prezzo che potrebbe essere riconosciuto da un terzo). Qualunque decisione in merito al tenere o al vendere l’azienda non può che fondarsi sul confronto fra valori e prezzi.

Leggi la newsletter #7
ACB Valutazioni

Idee di valore - Maggio 2023


La creazione di valore è la ragion d’essere di qualunque impresa. Si ha creazione, se il valore dell’impresa è superiore al capitale investito e ciò accade solo se l’azienda dispone di qualche vantaggio competitivo.
Approfondiamo i driver di valore e delle loro implicazioni nella gestione dell’impresa.

Leggi la newsletter #6
ACB Valutazioni

Idee di valore - Aprile 2023


Le operazioni di finanza straordinaria (fusioni, acquisizioni, disinvestimenti) sono operazioni complesse e nella maggior parte dei casi irreversibili. Ciò significa, da un lato, che un errore possa costare molto e, dall’altro, che l’intuito imprenditoriale da solo possa non essere sufficiente, perché la circostanza che oggetto di transazione sia una buona azienda, non è di per sé sufficiente a garantire la bontà del deal.
Vediamo insieme che occorre considerare nel progettare e nel gestire un deal.

Leggi la newsletter #5
ACB Valutazioni

Idee di valore - Marzo 2023


Un aspetto delle valutazioni d’azienda che spesso sorprende attiene al fatto che possano coesistere molti diversi valori della stessa azienda. Tuttavia, la compravendita di un’azienda presuppone che il deal sia conveniente per entrambe le parti (compratore e venditore), dove la convenienza non può che essere data dalla differenza fra prezzo e valore. Ciascuna parte trova conveniente il deal perché attribuisce all’azienda un diverso valore (in quanto ciascuna è in grado di estrarre dalla stessa azienda benefici diversi).

Leggi la newsletter #4
ACB Valutazioni

Idee di valore - Febbraio 2023


Qualunque percorso di valorizzazione d’azienda richiede una adeguata rappresentazione del modello di business dell’azienda stessa ed un’adeguata conoscenza del modello di business dei potenziali acquirenti. Poiché tuttavia le finestre di opportunità legate all’incrocio di domanda e di offerta di risorse, di capacità e di competenze chiave si aprono all’improvviso e si chiudono altrettanto rapidamente, bisogna farsi trovare preparati.

Leggi la newsletter #3
ACB Valutazioni

Idee di valore - Gennaio 2023


Con il termine premio di controllo si è soliti intendere il maggior valore per azione riconosciuto nel prezzo di un pacchetto di controllo rispetto ad un pacchetto di minoranza. Un riferimento comune è che un premio di controllo potrebbe essere compreso fra il 20%-30%; una misura ricavata da OPA aventi per oggetto azioni di società quotate (per le quali la quotazione ante OPA esprime il valore dell’azione di minoranza). L’uso di medie di premi di controllo è altamente sconsigliabile, in quanto sono medie molto disperse e funzione di condizioni specifiche.

Leggi la newsletter #2
ACB Valutazioni

Idee di valore - Dicembre 2022


Non ha senso chiedere quanto vale l’azienda mostrandone il bilancio, se manca un’analisi sulla capacità dell’attuale management di sfruttarne al meglio le potenzialità, sulla marketability dell’azienda, sull’esistenza di valore sinergico, sul tipo di operazione che potrebbe al meglio valorizzare l’azienda, sulle fonti del suo vantaggio competitivo e sul contributo degli intangibili formati internamente. Con poche domande il vero esperto rende consapevole l’imprenditore dell’esigenza di interrogarsi a fondo sulle prospettive, sulle potenzialità, sull’attrattività, sull’unicità e sui rischi dell’azienda. E’ l’inizio dell’analisi fondamentale, senza la quale qualunque stima di valore è campata in aria.

Leggi la newsletter #1

EVENTI

ACB Valutazioni

Lunedì 22 gennaio 2024 - Aula Magna Università Bocconi - Milano

OIV Business Valuation International Conference
New standards and advanced issues

X Seminario organizzato da OIC - Organismo Italiano di Valutazioni, il Prof. Mauro Bini, presidente e direttore scientifico di ACB Valutazioni, affronta la tematica "Why business models matter in valuation".
Sarà fornita la traduzione simultanea in italiano.
Sono stati riconosciuti 8 crediti formativi dall'ODCEC.
Per l'iscrizione al seminario clicca QUI 

Scarica il programma
ACB Valutazioni

Martedì 26 settembre 2023 - Salone Nautico, Sala Forum – Padiglione Blu Genova

Criticità delle cessioni e acquisizioni nella blue economy
Seminario organizzato da ACB Valutazioni Srl in collaborazione con lo Studio Rosina di Genova (Studio ACB Member e socio di ACB Valutazioni)
Un importante momento di confronto per mettere a fuoco i principali rischi e le relative soluzioni da adottare nelle operazioni di crescita esterna in un contesto incerto e sfidante come quello della blue economy ponendo in evidenza percorsi e soluzioni adatti alle specifiche caratteristiche del compratore e del venditore in una logica di deal design.
L’argomento verrà sviluppato dal prof. Mauro Bini, ordinario di Finanza Aziendale nell’Università L. Bocconi di Milano nonché presidente e direttore scientifico di ACB Valutazioni, fra i maggiori esperti di business valuation del nostro Paese. 
clicca QUI per info

Scarica il programma

RASSEGNA STAMPA

Condividi su: linkedin share facebook share twitter share
Sigla.com - Internet Partner